rottamazione equitalia

ROTTAMAZIONE CARTELLE EQUITALIA

OGGETTO: Inviati alla Camera per l’approvazione gli emendamenti proposti dalle Commissioni. Rate allungate a cinque; termine per la consegna dell’istanza di adesione spostato al 31 marzo 2017; inseriti i ruoli 2016.

A CHI È RIVOLTO: a tutti coloro che intendessero sanare i propri carichi pendenti con Equitalia per Cartelle Esattoriali in ruolo dal 2010 al 2016.

COSA FARE: Per accedere alla “rottamazione” occorrerà presentare una apposita Istanza di Adesione attraverso il Modulo DA1 (nella quale tra l’altro si dichiarerà anche di rinunciare a qualsiasi contenzioso verso Equitalia) entro il 31 marzo 2017.

La dichiarazione di adesione alla definizione agevolata può essere presentata dal contribuente:

– presso gli Sportelli dell’Agente della riscossione utilizzando il modulo DA1;

– alla casella e-mail/PEC della Direzione Regionale di Equitalia Servizi di riscossione di riferimento, inviando il modulo DA1, debitamente compilato in ogni sua parte, unitamente alla copia del documento di identità.

Una volta presentata la domanda, Equitalia comunicherà al contribuente entro il 31/05/2017 :

  • l’ammontare complessivo delle somme dovute ai fini della definizione;
  • l’ammontare delle singole rate, e il giorno e il mese di scadenza di ciascuna di esse;
  • e contestualmente invierà i bollettini di pagamento

Le rate saranno così suddivise:

1 rata 31 luglio 2017

2 rata 30 settembre 2017

3 rata 30 novembre 2017

4 rata 30 aprile 2018

5 rata 30 settembre 2018

Precisiamo che la prime tre dovranno coprire il 70% dell’ammontare complessivamente dovuto.

Inoltre bisogna prestare particolare attenzione ai seguenti aspetti:

– il mancato o insufficiente o tardivo pagamento dell’unica rata o di una di esse determina la decadenza dalla definizione;

– la definizione non gode delle norme sulla ordinaria rateizzazione dei debiti con Equitalia;

– potranno fruire della definizione anche coloro che hanno già pagato parzialmente, anche a seguito di provvedimenti di dilazione emessi da Equitalia, purché risultino adempiuti tutti i versamenti con scadenza dal 1° ottobre al 31 dicembre 2016.

Inoltre, per chi avesse gia adeito alla sanatoria, sono previste clausole di salvaguardia per eventuali condizioni di maggior favore del nuovo schema di provvedimento.

FONTE: Decreto Legge 193/2016, pubblicato in G.U. il 24/10/2016 integrato con modifiche delle Commissioni Bilancio e Finanze.

Puoi contattarci per l’espletamento completo della tua pratica. Visalia Consulting è sempre a tua disposizione.


Tags: