aliquote contributive

LEGGE DI BILANCIO: Stop ai contributi Professionisti senza ordine

La Legge di Bilancio blocca l’aumento previsto delle aliquote contributive a carico degli iscritti alla Gestione Separata INPS (professionisti senza ordine di appartenenza). L’aliquota per il 2017 è fissata al 25,72% per i lavoratori non pensionati ne iscritti ad altra forma previdenziale; per questi ultimi rimane confermata invece al 24%.

Da rilevare che la Legge Fornero aveva previsto l’aumento dell’aliquota dal 27,72% del 2016 al 29,72 per il 2017; per cui l’attuale normativa, se confermata, oltre bloccare l’aumento di 2 punti percentuali, prevede una vera e propria riduzione di 2 punti rispetto al 2016.

A CHI E’ RIVOLTO: Professionisti iscritti in via esclusiva alla Gestione Separata INPS, non pensionati e non tenuti a diversa forma di contribuzione obbligatoria. Attenzione il provvedimento non riguarda i collaboratori e figure assimilate, la cui aliquota sarà pari al 32,72%

IN PRATICA: I soggetti cui è rivolta la norma verseranno i contributi con le aliquote suddette entro un massimale di reddito di 100.324 €, senza applicazione di alcun minimale. Avranno inoltre la possibilità di addebitare in fattura al cliente il 4% del contributo a titolo di rivalsa.

FONTE: Legge di Bilancio 2017 (in via di approvazione).

SEI INTERESSATO ALLA GESTIONE DELLE PAGHE DEL TUO PERSONALE COMPLETAMENTE ON-LINE?
Scopri l’efficienza dei nostri servizi e le nostre tariffe ridotte; invia una mail con richiesta di informazioni a
web@visaliaconsulting.it;
ti risponderemo, gratuitamente, nell’arco delle 24 ore.